fbpx

Con Senergie risparmi sulla bolletta elettrica!

Con Senergie risparmi sulla bolletta elettrica!

Hai già sentito della costosa novità? 

Ci sarà un incremento della bolletta dell’elettricità del +15,6%. Una notizia che non fa bene ai nostri risparmi e ai nostri portafogli.

Dopo i forti ribassi del secondo trimestre 2020 (-18,3% l’elettricità e -13,5% il gas), continuati anche nel terzo trimestre per il gas (-6,7%), con un leggero rialzo per l’elettricità (+3,3%), con il rafforzamento della ripresa delle attività economiche e dei consumi arriva il “rimbalzo” per i prezzi dell’energia che tornano su livelli vicini a quelli pre-Covid.

Per la famiglia tipo in tutela la forte crescita delle quotazioni nei mercati all’ingrosso porta ad un rialzo per la bolletta dell’elettricità del +15,6% e per la bolletta gas del +11,4%, dato quest’ultimo legato anche alla consueta stagionalità con la relativa crescita della domanda.

Come rimediare a questi rincari? Semplice. Scegliere il fotovoltaico di Senergie!

Il primo fattore di risparmio: l’autoconsumo

L’autoconsumo consiste nel consumare istantaneamente l’energia che produce l’impianto. In questo modo non si preleva dalla rete la corrente necessaria al fabbisogno, e si evita di pagarla al fornitore. Il primo risultato è quindi una sostanziale riduzione della bolletta della luce.

Grazie all’autoconsumo si risparmia sia sul costo dell’energia consumata che sugli oneri di reteoneri di sistema e le tasse legati al consumo di energia elettrica

Al giorno d’oggi gli impianti fotovoltaici sono economicamente molto più accessibili rispetto a prima, poiché il prezzo di un impianto si è ridotto di quasi un terzo rispetto a qualche anno fa. Per analizzare il possibile risparmio derivante da un fotovoltaico bisogna calcolare tutti i costi da sostenere esposti di seguito:

  • Fornitura dell’impianto: moduli, inverter, quadri, connettori, struttura… circa il 50% della spesa totale
  • Installazione: progettazione, messa in opera, collaudo … circa il 30% della spesa totale
  • Costi amministrativi: gestione pratiche per l’allacciamento con il distributore e per gli incentivi con il GSE, circa il 20% della spesa totale

Con gli impianti fotovoltaici non solo risparmi, ma puoi anche guadagnare. L’energia prodotta e non consumata dall’abitazione viene ceduta alla rete e, dopo una semplice convenzione con il GSE – Gestore dei Servizi Energetici (ente a controllo Ministeriale), viene valorizzata attraverso calcoli specifici, in genere pari al prezzo di costo dell’energia per la zona di installazione. Anche questo piccolo introito consente di ridurre ulteriormente i tempi di rientro della spesa sostenuta e aumentare il risparmio finale.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.