fbpx

Le rinnovabili superano i combustibili fossi: è la prima volta

Le rinnovabili superano i combustibili fossi: è la prima volta

Ottime notizie: per la prima volta, le energie rinnovabili superano i combustibili fossili.
In Europa infatti, nel 2020 le energie rinnovabili hanno generato il 38% di elettricità, contro il 37% delle fonti fossili. Il dato restante è dato dal nucleare.

Al raggiungimento di questo risultato, hanno contribuito l’energia eolica e l’energia solare, che insieme hanno generato una crescita del 10% rispetto all’anno precedente. Il vento ha fornito il 14% di energia pulita, il sole il 5%.

I Paesi Bassi sono stati gli Stati più virtuosi, con una crescita del 40%. In Italia, al contrario, la crescita si è fermata all’1%, nonostante l’utilizzo dell’energia solare ed eolica si registra intorno al 17%.

L’Europa deve accelerare il processo di transizione all’energia pulita. L’obiettivo è di ridurre le emissioni del gas serra del 55% entro il 2030, raggiungendo la neutralità climatica nel 2050.

Il tempo scorre. Si stima che tra meno di sette anni, il clima si riscalderà ulteriormente di 1.5 gradi. Occorre evitare di raggiungere questo spiacevole traguardo, che segnerebbe per il nostro Pianeta un punto di non ritorno.

Ecco perché conviene aderire al progetto del Fotovoltaico. Sfruttare le risorse rinnovabili per allungare la vita dell’intero Pianeta e delle prossime generazioni, oltre ad applicare un vantaggioso taglio dei costi in bolletta.

Siamo ancora in tempo per invertire la rotta.

Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.